Ingrandimento del glande

Ingrandimento e ispessimento del glande

Per la maggior parte delle donne e anche per molti uomini l’estetica è molto importante. Per quanto riguarda l’esteriorità, acconciatura, trucco o vestiti si possono ottenere senza problemi. Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche, la situazione è un po’ diversa. Quindi molti uomini hanno un glande a forma di bottiglia, che è considerato esteticamente piacevole. Se questo non avviene per natura, solo la chirurgia estetica può aiutare. Ma si potrebbe pensare che ci siano anche modi in cui l’operazione può essere evitata.

Quando eseguire un ingrandimento del glande

Molti uomini che hanno effettuato un ingrandimento del pene con un cosiddetto estensore del pene, osservano cambiamenti nella lunghezza del pene. Tuttavia, le proporzioni vengono spostate perché la maggior parte degli estensori del pene si mettono dietro il glande e tutti quelli in vendita sul mercato non hanno nessuna pressione negativa che porta ad un ispessimento. Così, mentre il pene viene allungato, il glande stesso è escluso da questo metodo di allungamento. Quindi non aumentano né lunghezza né volume. Si può rimediare con un nuovo metodo chirurgico in cui il glande viene rivestito con grasso autologo.

Come funziona l’ispessimento chirurgico del glande e quali sono i rischi

Con questo metodo, vengono fatte due piccole incisioni a sinistra e a destra del glande e viene inserito grasso autologo che è stato rimosso dall’inguine. Questo viene inserito nella forma di un manicotto sotto la pelle. Poiché l’inserimento viene effettuato negli strati di pelle più profondi, la sensibilità del glande rimane sostanzialmente intatta. La ragione di questo è che i nervi del glande si trovano direttamente sotto lo strato superiore della pelle.
Anche se si tratta di un’operazione abbastanza semplice, come con qualsiasi procedimento che lede la cute, presenta alcuni rischi. Sensazioni di pressione e un leggero dolore durante la guarigione sono tra gli effetti collaterali più comuni. Più raramente si verificano invece infezioni della ferita. C’è invece poco da temere per quanto riguarda una perdita di sensibilità del glande o addirittura l’impotenza completa.

Metodi alternativi per l’ingrandimento del pene: acido ialuronico e vitallusPLUS®

L’acido ialuronico è noto da tempo alla chirurgia estetica. Anche in questo caso, la sostanza viene inserita nel glande. Le differenze sono che con l’acido ialuronico viene utilizzata una molecola che è anche parte del tessuto connettivo. L’acido ialuronico viene introdotto in anestesia locale mediante siringhe. L’ispessimento del glande avviene senza alcun intervento chirurgico tramite l’estensore del pene a vuoto vitallusPLUS®. Con il metodo di compressione, la crescita del pene viene stimolata sia in lunghezza che in spessore. In questo modo, anche il glande si allarga e s’ispessisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.